#FOODNEWS

FESTEGGIAMO IL #GRIGLIATADAY CON IL CHICKEN WRAP!

01/08/2020

Il chicken wrap fatto in casa è una delle cose che preparo spesso quando decido di fare il bbq.

Oggi, 1 agosto, si festeggia il Grigliata Day! Lo sapevate? Io adoro tutti queste ricorrenze food; forse perchè così ho la scusa di mangiare cose deliziose! Se mi seguite sui social sapete che sono una vera appassionata di bbq; possiedo ben due kettle (uno grande e uno piccolo), un bbq a muratura e in baita i miei genitori hanno la piöda (strumento tipico valtellinese ove si cucina su sasso). Devo dire che sono messa bene con tutti questi dispositivi! 🙂 Griglio di tutto e di più e insieme alla mia amica Giulia Golino ho dato vita anche all’hashtag #bbq4blondie a dimostrazione che anche le donne (bionde) sanno grigliare!

Pollo e tacchino: tanti miti da sfatare per il #grigliataday 

Facciamo chiarezza su ormoni e antibiotici

In tutta l’UE, l’allevamento a terra è l’unica forma di allevamento utilizzata per la produzione di carne avicola; negli allevamenti biologici invece gli uccelli sono liberi e all’aria aperta. L’uso di ormoni e stimolatori della crescita nell’allevamento è da tempo vietato in tutta l’Unione europea per questo gli ormoni non vengono mai impiegati negli allevamenti italiani di polli e tacchini. 

Gli antibiotici possono essere somministrati solo dopo diagnosi e prescrizione di un veterinario e secondo il principio “il meno possibile, solo quando necessario”. Gli antibiotici in allevamento sono utilizzati solo a scopi curativi e mai preventivi.

Negli ultimi anni, l’uso di antibiotici nel settore avicolo è stato drasticamente ridotto grazie all’introduzione di diverse misure. In Italia, dal 2011 al 2019 l’uso di antibiotici nel pollo è diminuito dell’87%. Inoltre, in caso di trattamento, l’animale è avviato al macello solo dopo un periodo di sospensione, cioè un adeguato tempo stabilito per legge tra l’ultima somministrazione e la commercializzazione delle carni. Questo per garantire che la carne che viene successivamente consumata dal consumatore non contenga più tracce di medicinali.

La carne di pollo non va mai lavata, le mani sì.

Un italiano su quattro è convinto che lavare il pollo crudo sotto l’acqua aiuti a eliminare eventuali batteri. Niente di più falso! Il lavaggio non solo non elimina i batteri ma contribuisce anche a diffondere sui piani della cucina eventuali batteri presenti.

La cosa corretta da fare è invece lavarsi bene le mani con il sapone per almeno 20 secondi prima e dopo aver maneggiato il cibo e non appoggiare mai la carne cotta nello stesso piatto/tagliere che conteneva la carne cruda per evitare contaminazioni. 

Il progetto europeo che mira alla promozione delle carne avicole

EU POULTRY è una campagna biennale europea per la promozione delle carni avicole in sei diversi Paesi: Francia, Belgio, Italia, Germania, Polonia, Paesi Bassi. Il progetto mira a promuovere le caratteristiche specifiche del pollame europeo nell’Unione Europea da parte di un’organizzazione europea sostenuta da organizzazioni nazionali.

L’obiettivo della campagna è di informare sui prodotti avicoli dell’UE, sottolineando le garanzie che ne derivano. Le carni avicole oltre ad essere molto gustose contribuiscono notevolmente a mantenere una dieta equilibrata. 

Chicken wrap fatto in casa

Chicken wrap fatto in casa

Ingredienti per 4 persone:

Per il pane pita

  • 125 g di farina manitoba
  • 125 g di farina 00 (oppure tipo 1)
  • 150 ml di acqua
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 5 g di sale
  • due cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • qualche fogliolina di timo

Per la farcitura del chicken wrap

  • un petto di pollo (circa 450-500 g)
  • due avocado maturi
  • insalata mista
  • due cipolla rossa
  • sale e pepe
  • 150 ml di salsa allo yogurt 

Per la marinatura del pollo

  • un arancia (ottimo anche il pompelmo)
  • un lime
  • sale e pepe
  • erbe aromatiche a piacere (rosmarino, salvia, timo, maggiorana..)
  • due cucchiai di salsa di soia
  • un cucchiaino di zucchero di canna
  • un generoso filo d’olio extra vergine oliva

Procedimento per preparare il chicken wrap fatto in casa:

Per preparare il chicken wrap fatto in casa per prima cosa preparate l’impasto (velocissimo) della pita.

Sciogliete il lievito in acqua a temperatura ambiente e, successivamente, aggiungete i due tipi di farina già mischiati tra loro, il sale e, poca alla volta, l’acqua. Per dare maggior profumo, io ho aggiunto all’impasto qualche foglia di timo. Impastate fino a ottenere un composto senza grumi, compatto e morbido, poi lasciate riposare per un’ora circa.

Nel frattempo mettete a marinare il petto di pollo. Inserite in una terrina il petto di pollo diviso a metà (in caso ci fossero rimuovete le ossicine dello sterno) e unite gli ingredienti della marinatura: olio, salsa di soia, erbe aromatiche a piacere, sale, pepe e succo di lime e arancia. Fate riposare per un’oretta.

Accendete il bbq.

Passata l’ora di lievitazione; preparate i panetti per la pita. Una volta lievitato, dividete l’impasto in 4 palline di pari peso. Infarinate il tavolo e lasciate riposare ancora mezz’oretta. 

Ora occupatevi della cottura del petto di pollo al bbq. Asciugate il petto di pollo dalla marinatura e cuocete la carne. Ci vorranno più o meno 20 – 25 minuti; la temperatura al cuore deve aggirarsi sui 73°. Togliete il petto di pollo dalla griglia e avvolgetelo in un foglio di alluminio per tenerlo al caldo. Quando sarà il momento di comporre il vostro chicken wrap lo taglierete a fettine spesse 1 centimetro.

Quando il petto di pollo sarà cotto procedete con la cottura del pane pita; questa cottura sarà rapidissima!

Stendete ognuna delle 4 palline di impasto della pita fino a raggiungere un diametro di circa 20-22 cm. Ungete la griglia del bbq con un panno di carta unto di olio; prendete uno dei dischi di pasta e mettetelo sulla griglia. Lasciate che l’impasto cresca qualche istante e poi, quando vedrete formarsi le bolle in superficie, girate. Ci vorranno due minuti per lato circa! Quando sarà dorata su entrambi i lati, potete toglierla dal fuoco. Prestate attenzione alla cottura al bbq perchè è facile bruciarla.

Cotta la pita e cotto il pollo, ora potete comporre il chicken wrap fatto in casa!

Su un piatto mettete la pita, un poco di insalata mista, qualche fetta di avocado condita con lime, sale e pepe, qualche anello di cipolla rossa, il petto di pollo tagliato a fette e due cucchiai di salsa allo yogurt.

Buon appetito!

Chicken wrap fatto in casa

Post sponsorizzato 

Ti è piaciuta questa ricetta? Leggi anche:

COSCE DI POLLO CON PEPERONI E PATATE

FUSI DI POLLO AL POMODORO SLOW COOKER

INVOLTINI DI POLLO CON CARCIOFI

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger