GARDENING

BULBI: COME COLTIVARLI IN VASO

03/11/2019
BULBI: COME COLTIVARLI IN VASO

Se mi seguite su instagram sapete che negli ultimi anni la mia passione per le bulbose è esplosa in una maniera dirompente. Appena vedo dei bulbi in un negozio sento l’irrefrenabile voglia di comprarli per abbellire il mio studio: lo studio fiorito.

Bulbi: un inverno più colorato in casa

Le bulbose crescono bene in terra piena ma dovete sapere che con alcuni accorgimenti possono essere anche coltivate in vaso; ma per avere una crescita ottimale della pianta è fondamentale informarsi sulle sue necessità prima d’interrarla. Ci sono, infatti, piante che necessitano di un vaso molto ampio, altre che possono crescere belle e sane anche in un piccolo contenitore. Per ottenere queste informazioni è sufficiente chiedere al rivenditore presso cui avete acquistato i vostri bulbi o informarsi su manuali specifici. Ricordatevi però che il contenitore in cui apporre il bulbo da coltivare deve essere forato alla base per drenare l’acqua in eccesso. 

BULBI: COME COLTIVARLI IN VASO

A questo punto, per aiutare l’acqua a nutrire al meglio il bulbo, è importante inserire della pietra pomice o dell’argilla espansa. Dopo di che sarà sufficiente porvi all’interno del terriccio universale. Nel caso in cui voleste interrare più bulbi nelle stesso vaso, oltre a verificare che si tratti di piante con le medesime necessità, considerate sempre di lasciare circa 5 centimetri tra un bulbo e l’altro, in modo da favorirne l’espansione e il nutrimento. Innaffiate la vostra pianta quando saranno spuntati i primi germogli e poi ogni qual volta la terra nel vaso inizierà a tendere all’asciutto. State attenti perchè i bulbi non necessitano di annaffiature abbondanti: un ristagno d’acqua sarebbe infatti assolutamente deleterio. Posizionate i vostri bulbi in una buona esposizione, ideale sarebbe vicino ad una finestra. Se invece volete interrarlo in vaso ma lasciare il vaso all’esterno, premuratevi di coprirlo, ad esempio con un telo di plastica, al fine di proteggerlo dal freddo dei mesi invernali.

BULBI: COME COLTIVARLI IN VASO

Sapete che i bulbi, quando sfioriscono, non muoiono?

Ci sono molti vantaggi scegliendo la coltivazione in vaso: le bulbose hanno spesso una fioritura ridotta e il vaso vi avvantaggia nella sostituzione di un nuovo bulbo. Il bulbo già fiorito può essere riutilizzato. Quando la pianta inizierà la sua fase di appassimento, sarà sufficiente ripulirla dalle foglie secche e recuperare il bulbo dal fondo del vaso. Un passaggio cruciale è l’asciugatura del bulbo, cosa che va eseguita bene e nel dettaglio. Una volta terminato questo passaggio riponetelo tenendoli al buio e in un luogo sempre fresco. Per una nuova fioritura sarà però necessario attendere circa un anno, anche se in alcuni casi è possibile che la pianta si rigeneri nella primavera immediatamente successiva al nuovo interramento.

I tipi di bulbi più comuni

  • Crochi: Il fiore in molti casi sboccia direttamente dal bulbo; ed è composto da sei petali colorati. I colori dei crochi sono giallo, bianco, viola, o anche striati e variegati. Solitamente, un bulbo produce uno o due fiori e circa 8-10 foglie sottili.
  • Gli Ornitogalli: l’ornitogallo è una bulbosa da fiore primaverile; detta anche Ornithogalum, è una pianta ornamentale coltivata in vaso in balconi, terrazze e in piena terra in giardino per creare aiuole con vivaci macchie di colore grazie ai suoi splendidi fiori crema, gialli, arancioni e rossi.
  • I Tulipani: La bulbosa di tulipano produce un singolo stelo, per questo consigliamo di scegliere un vaso profondo per effettuare la messa a dimora di dei bulbi di tulipano.
  • I Narcisi: fiori gialli o bianchi, fioriscono in primavera. Il narciso si presta benissimo alla coltivazione in vaso anche se, occorre fare attenzione a dei piccoli particolari che possono influenzare la crescita e la fioritura delle vostre bulbose di narciso.
  • I Giacinti: fiori dai grossi grappoli molto profumati di colore blu, rosa o viola. Coltivate i tuoi giacinti facendo in modo che la base non sia a contatto con l’acqua, per fare ciò aiutati con della ghiaia.
  • I Muscari: Decisamente incantevoli e aggraziati per via del colore che li caratterizza: l’azzurro. Per le loro piccole dimensioni sono ideali per essere piantati in contenitori bassi o in originali fioriere.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

I FIORI MERAVIGLIOSI DELLA CURCUMA

COLTIVARE IL TOPINAMBUR: fiori e tubero

COME COLTIVARE IL BASILICO VIOLA

 

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger