GARDENING

COME COLTIVARE LE ERBE AROMATICHE

15/07/2019

Una domanda che è arrivata spesso nelle ultime settimane via Instagram è: come coltivare le erbe aromatiche? Avere un’aiuola con erbe aromatiche in giardino non è certo da tutti, molte di voi avranno molto meno spazio, ad esempio un piccolo balcone, oppure addirittura solo un piccolissimo davanzale dove coltivarle. Ma niente paura, le erbe aromatiche sono estremamente adattabili. In questo articolo vi spiegherò come coltivale le erbe aromatiche, farò per prima cosa un elenco delle piante aromatiche più comuni, con qualche info di coltivazione.

Come coltivare le erbe aromatiche, alcuni consigli

Pronte? Partiamo con un elenco delle erbe aromatiche più comuni che potete coltivare, ma prima qualche consiglio per la coltivazione che vale per tutte queste piante:

  1. Scegliete un terriccio universale, leggero e ricco, ma soprattutto prevedete di mettere uno strato drenante sul fondo del vaso (una manciata di sassolini o di argilla espansa) di almeno due dita, in modo da evitare ristagni d’acqua. Fate questa operazione anche se le mettete in terra piena in giardino, l’acqua ristagnante sulle radici crea sempre molti problemi (più della sua mancanza).
  2. Tutte le aromatiche possono essere coltivate o in terra piena o in un vaso, l’importante è che venga dato loro il giusto spazio, preferite vasi in terracotta di almeno 20 cm di diametro, oppure balconette capienti (anche in plastica in questo caso).
  3. Concimate con concime liquido universale o per piante da foglia circa 1 volta ogni 3 settimane, oppure con concime pellettato a lenta cessione a inizio stagione. Non eccedete con le concimazioni, altrimenti le vostre piante si ammaleranno più facilmente.
  4. Importantissimo: visto che le foglie e i rametti di queste piante finiranno nel vostro piatto non trattatele con antiparassitari chimici aggressivi. Se dovessero ammalarsi utilizzate rimedi naturali, ad esempio per allontanare i pidocchi usate il decotto d’ortica o aglio (attenzione, entrambi puzzano tanto!!). Per oidio o funghi, la cosa più facile è sicuramente eliminare la parte malata, anche se dovesse diventare antiestetica, meglio brutta che tossica!

Alcune erbe aromatiche facili da coltivare

Ecco un elenco delle erbe aromatiche più facili da coltivare, per ognuna vi indicherò anche se è una pianta perenne o annuale così che possiate decidere quanto spazio dedicarle e se è meglio seminarla o comprare una piantina già grande:

Basilico

Il re delle erbe aromatiche, di facilissima gestione il basilico si può seminare già a partire da marzo. Potete poi diradare le piantine da aprile/maggio. Tenete conto che ogni pianta può diventare facilmente grande, quindi più spazio avrà, meglio è (quindi il basilico è meglio tenerlo in un vaso da solo). Al basilico piace il sole (almeno 4 ore di sole diretto al giorno), ma gradisce anche la mezz’ombra. La cosa che farà crescere meglio il vostro basilico sarà l’acqua, non tanta, ma circa un bicchiere al giorno lo aiuterà ad avere foglie grandi e carnose. Per stimolare le foglie vi consiglio anche di togliere i fiori (che sono comunque commestibili). Provate anche varietà inusuali come il basilico rosso o quello greco!

Annuale, ma si semina molto molto facilmente. Vi consiglio di seminarlo, è facilissimo da crescere.

Coltivare le erbe aromatiche - basilico comune e greco

Prezzemolo

Anche se è considerata più una pianta da orto, vi consiglio di dedicare un vaso al prezzemolo. Questa aromatica infatti è resistente e facile da coltivare, basta seminarla, tenerla al sole pieno e darle acqua per avere prezzemolo praticamente tutto l’anno. Infatti la pianta è perenne, anche se viene spesso trattata come un’annuale. In inverno, se tenute all’aperto ma in un luogo riparato, le piantine seccheranno un poco per il freddo, ma pian piano a primavere rispunteranno.

Si tratta infatti di un’erba aromatica biennale, cioè, le piantine dell’anno prima a primavera fioriranno e, se non vengono tolti gli steli, finiranno il ciclo vitale. Vi consiglio quindi di lasciare andare a seme una parte (così da poter seminare nuovo prezzemolo) e tagliare le altre, in modo da renderle praticamente annuali.

Anche in questo caso partite da seme a marzo.

erbe aromatiche - prezzemolo

Timo

Esistono moltissime varietà di timo e vi consiglio di sperimentarle tutte! Se avete provato già a coltivarlo sapete che è una pianta che tende a morire facilmente. Il mistero che c’è dietro a questo è che è una pianta che ama il secco e teme tantissimo il ristagno d’acqua. Quindi più lo bagnate, più lui farà appassire le foglie, più voi preoccupati darete altra acqua e lui inevitabilmente marcirà. Come far sopravvivere il timo quindi? Coltivatelo in un luogo assolato, il terreno povero di nutrienti e ben drenato. In inverno potrebbe seccare in parte, ma non temete a primavera sarà pronto a rispuntare!

Perenne, se trattato con le dovute precauzioni. A meno di non avere le condizioni perfette per seminare, vi consiglio di comprare la piantina già grande.

Coltivare le erbe aromatiche - timo

Origano

Con l’origano abbiamo lo stesso problema, bagnatelo poco e avrete soddisfazione! Altro consiglio che vi do è di piantarlo pigiando bene il terreno intorno, più il rizoma radicherà bene, più facile sarà che ricacci a primavera. Altra cosa, al contrario del timo questa pianta è più delicata e in inverno necessita di una leggera pacciamatura per superare le temperature più rigide. Anche in questo caso, in primavera, rimuovete i rami secchi, la piantina ricaccia quasi sempre dalla base.

Perenne. Anche in questo caso comprate la piantina, solo nel sud Italia è più facile farlo crescere da seme.

Coltivare le erbe aromatiche - origano

Salvia

Ecco, questa è un’erba aromatica veramente immortale (parlo soprattutto della varietà comune chiamata Salvia Officinalis), io le ho dedicato gli angoli del giardino più impervi e mi ha sempre dato soddisfazione. Ama il sole e il secco, sopporta il gelo (anche se le annerisce la punta delle foglie se piuttosto intenso), l’unica cosa che non ama è la troppa acqua e l’umido che la fa marcire velocemente. Tenete conto che si espande fino a formare un tappeto globoso piuttosto ampio, quindi datele spazio. Esistono anche bellissime varietà a foglia variegata o purpurea, sono leggermente più delicate e vanno pacciamate in inverno per farle sopravvivere. Esistono poi varietà tipo la salvia ananas, o quelle ornamentali da fiore, che sono più delicate e temono tantissimo i posti umidi e freddi (tanto che spesso non sopravvivono all’inverno), riparatele in un luogo fresco e luminoso, oppure in casa in inverno.

Perenne, comprate la piantina, oppure fate una talea a giugno (radicherà veramente facilmente).

erbe aromatiche - salvia

Menta

Amo la menta come erba aromatica, ma è davvero un’infestante maleducata! Tu la metti in un posto e lei si dissemina ovunque, cercando di soppiantare ogni erba nei dintorni. Datele confidenza, ma non troppa, i suoi stoloni radicheranno ovunque. Che sia menta comune, piperita, campestre o acquatica la menta vi darà soddisfazioni se la piantate in un punto ombreggiato ricco d’acqua. Perfetta anche in vaso, preferisce stare da sola perché tanto cercherà di spodestare qualunque altra pianta. Sono bellissimi anche i fiori (molto amati dalle farfalle e dalle api), ma se volete avere foglie sane vi consiglio di eliminarli.

In inverno secca, ma rispunta fedele ad ogni primavera, è quindi una pianta perenne. Vi consiglio di partire da una piantina solo se non avete qualche zia o mamma che non può regalarvi una talea.

Coltivare le erbe aromatiche - menta

Melissa

Ecco un’altra erba aromatica immortale! La melissa è perfetta per fare tisane invernali profumatissime, oltre che buonissima se accompagnata a frutta fresca o frittate. La sua coltivazione è simile alla menta, anche se sicuramente è meno invasiva della sua compagna, perché si limita a formare dei cespugli fitti larghi fino a 50/60 cm. Ma si adatta anche a vasi piccoli, quindi potete coltivarla anche in terrazzo!

In inverno secca, ma poi rispunta ai primi tepori, è una perenne quindi. Si può partire da seme, ma ci metterà qualche anno ad arrivare alle dimensioni definitive.

erbe aromatiche - melissa

Ovviamente esistono anche altre erbe aromatiche, ma queste sono sicuramente le più comuni e facili da coltivare, per questo ve le consiglio, soprattutto se volete cominciare! Poi potete sempre aggiungere erbe più inusuali come santoreggia, cumino, cerfoglio, borragine, dragoncello e anche anice. 

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger