ABOUT BEAUTIFUL THINGS GARDENING

MARIMO E MARIMINO: l’alga palla

13/05/2020

Marimo: l’alga a palla

Il Marimo è un particolare essere vivente il cui nome, di origine nipponica, si traduce con il termine “algapalla”.
Scientificamente noto come Cladophora o Aegagropila linnaei è una pianta acquatica a forma di palla che cresce spontaneamente nei laghi Australiani, Scozzesi, Islandesi ma soprattutto nel lago Akan in Giappone.
La sua forma sferica deriva dalle onde e dalle correnti presenti nelle acque originarie che modellano i filamenti facendolo rotolare dolcemente sui fondali.

marimo

Ho scoperto Marimo perchè l’ho ricevuto in dono dalla mia amica del cuore Francesca: è stata lei a raccontarmi che il Marimo può vivere più di 100 anni e che, data la sua longevità, è considerato un dono d’amore e di benevolenza. Una leggenda infatti narra che due innamorati si nascosero sulle rive del lago Akan, in Giappone, per sfuggire alle famiglie che li volevano separare. Per vivere un amore eterno i loro cuori si trasformarono in Marimo e fluttuarono insieme nelle acque senza separarsi mai più. Ecco perché a questa alga-palla viene conferito il potere di donare amore, serenità e longevità ed è un regalo beneaugurante in ogni occasione.

Marimino by Kaki Life

marimino

Dovete sapere che Francesca mi ha regalato il Marimo e io le ho regalato  Marimino, il gioiello da portare al collo con una minuscola alga palla contenuta in una piccola ampolla di vetro. Siamo pazze vero? Direi di si.

La crescita lentissima del Marimo (dai 2 ai 5 mm all’anno) e la difficoltà di reperirlo da acquacolture ha ispirato il progetto di un’azienda bergamasca: Kaki.

La Campionessa del Mondo di nuoto paralimpico Arianna Talamona, innamorata dell’alga palla, ha suggerito il nome “Marimino” ed ideato il primo gioiello in collaborazione con Kaki.

Le illustrazioni di marimino sono invece realizzate dalla nota artista lombarda Sandy Aime che ha dipinto “con gioia e felicità” la buffa e simpatica alga palla.

L’alga è viva quindi ha bisogno di luce per fare la fotosintesi clorofilliana; evitate di riporlo nel portagioie ma lasciate che prende tanta bella luce. Il gioiello può essere indossato in tutte le stagioni dell’anno. Evitate però di indossarlo durante la tintarella estiva.

Scoprite di più sul sito ufficiale di Kaki.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

I FIORI MERAVIGLIOSI DELLA CURCUMA

PROTEGGIAMO LA PELLE: Hawaiian Tropic

ALLA SCOPERTA DI BRACHETTO D’ACQUI

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger