TRAVEL TIPS

UN WEEK END A NORIMBERGA

24/09/2019

Considerata la culla culturale della Baviera, Norimberga è una città ricca di musei e monumenti e pervasa da un’incantevole atmosfera. In epoca medievale, divenne uno dei più grandi centri di commercio dell’attuale Germania e la sua antica ricchezza è tuttora visibile attraverso il Castello imperiale, la Cattedrale di San Lorenzo e molti altri edifici e monumenti storici.

Norimberga

Tristemente famosa come una delle capitali dell’ideologia nazionalsocialista, la città ospita oggi un interessante Centro di documentazione sul nazismo. Il nome di Norimberga è ancora legato al periodo più nero del XX secolo: l’ascesa del nazismo di Hitler che la scelse come “sede” dei suoi raduni e delle marce delle camicie brune. Furono promulgate qui le famose leggi razziali, ma è sempre qui che si tenne il celebre processo contro i criminali di guerra che consacrò Norimberga ad emblema di pace ed opposizione al nazismo.

Cosa vedere a Norimberga

Norimberga (Nürnberg in tedesco) è attraversata dal fiume Pegnitz che divide le città in due aree perfettamente uguali, ed è circondata da imponenti mura di cinta che risalgono al XIV secolo e che contribuiscono a conferirle, ancora oggi, il suo intatto fascino di città medievale. Oggi visitare Norimberga significa immergersi in un’atmosfera medievale fatta di case in pietra dalle facciate “a traliccio”, restare incantati dai suggestivi scorci sugli specchi d’acqua creati dal fiume che si infila tra le stradine e sotto i ponti, calpestare le pietre su cui camminarono gli imperatori del Sacro Romano Impero Germanico e curiosare tra gli stand del mercato più antico e grande d’Europa.

Norimberga

Castello Imperiale di Norimberga

Simbolo di Norimberga è il maestoso Kaiserburg, il Castello Imperiale che domina da una collina, con la sua inconfondibile sagoma fatta di torri e di mura, l’intera città bavarese. La fortezza, costruita nel XII secolo, è una delle più importanti del Medioevo in Europa e tra le sue mura vi abitarono, tra il 1050 ed il 1571, gli imperatori del Sacro Romano Impero Germanico, tra cui Federico Barbarossa che lo fece ampliare rendendolo un castello feudale.

Norimberga
L’elemento più antico ed affascinante del Kaiserburg è il Burggrafenburg, il castello dei Burgravi, costruito su di una torre pentagonale del 1050. Per godere di una meravigliosa vista della città dall’alto bisogna salire i 113 scalini della torre Sinwell (Torre profonda) costruita nel tardo XIII secolo su cui si trova anche il pozzo Profondo Tiefer Brunnen.

Norimberga
La sala più importante del Kaiserburg è la cappella romanica conosciuta come Cappella Doppia, realizzata intorno al 1200 insieme al “Palas”, il Palazzo Imperiale che comprende gli appartamenti imperiali.l Castello di Norimberga fu sede di raduno del partito nazista nel 1933 e fu completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale. Restarono intatte soltanto la Cappella Doppia e la torre Sinwell. Il Kaiserburg attuale è stato completamente ricostruito in modo fedele al suo splendore originario.Ai piedi del Castello sorge il Quartiere del Castello di Norimberga (Burgviertel), dove si può passeggiare tra case in pietra, case a graticcio o a traliccio, tipiche delle abitazioni della Germania, e botteghe d’artigiani

Piazza del Mercato a Norimberga

Se vi trovate a passeggiare nel centro antico di Norimberga, è inevitabile non attraversare la Hauptmarkt, la graziosa piazza principale della città, celebre sin dal Medioevo per il suo mercato, dove ancora oggi, quotidianamente, si vendono frutta, verdura, fiori ed ogni tipologia di cibo da strada, sia dolce che salato.

Norimberga

Per conoscere l’affascinante atmosfera di questo luogo conviene recarsi nel periodo di Natale. Ogni dicembre si tiene nella Hauptmarkt il Christkindlesmarkt, il più conosciuto mercatino di Natale della Germania, dove si può curiosare tra bancarelle di decorazioni natalizie, golose leccornie e creazioni artigianali.

Norimberga

La piazza è dominata dalla maestosa e particolarissima fontana Schöner Brunnen (La Bella Fontana), in stile gotico ed a forma di pinnacolo traforato, costruita dallo scultore Heinrich Beheim verso la fine del ‘300.

Lungo tutta l’altezza della fontana (ben 19 metri), sono intagliate ben 40 figure rappresentanti personaggi biblici e allegorici, tra cui Mosè, i padri della Chiesa, i Principi Elettori, i sette profeti ed i quattro Evangelisti. La Schöner Brunnen è considerata una delle più belle fontane d’Europa. La fontana è recintata da un elaborato cancello in ferro battuto che porta incastonati due anelli “rotanti” che, secondo la leggenda, portano fortuna. Si dice che girando quello in ottone sette volte porti fortuna, ma se siete donne che desiderano un figlio, vi conviene girare quello scuro per agevolare la sorte.

Norimberga

A fare da sfondo alla piazza del mercato è la splendida Frauenkirche, la Chiesa di Nostra Signora. Costruita in stile gotico nel Trecento su volere dell’imperatore Carlo IV, che fece radere al suolo la vecchia sinagoga (Pogrom) per realizzare la Cappella della Corte Imperiale del Sacro Romano Impero. Oggi è la principale chiesa cattolica della città.

Le mura e il quartiere Handwerkerhof

Una delle caratteristiche della splendida città di Norimberga è rappresentata dalle sue imponenti mura di cinta, che contribuiscono a trasmettere al visitatore l’atmosfera medievale rimasta ancora intatta. Costruite tra il XIV ed il XV secolo, le indistruttibili mura circondavano completamente i 5 km del centro storico (Altstadt) rendendo Norimberga una città inespugnabile. Oggi ne restano 4 km e le 80 torri difensive in corrispondenza delle porte della città. 

Norimberga

Le mura medievali rappresentano un ottimo punto di partenza per chi voglia visitare il centro storico a piedi, a partire dall’Hauptbahnhof (Stazione Centrale).


Passeggiare intorno alle mura, o tra i viali interni, è un’esperienza suggestiva per chi desidera immergersi nella vita tedesca di mille anni fa. Non a caso, all’interno della cinta muraria, nell’area antistante la Stazione Centrale, è stato ricostruito un quartiere medievale Handwerkerhof dove poter curiosare tra botteghe artigianali dell’epoca, acquistare souvenir, costumi tradizionali, giocattoli fatti a mano, oggetti in vetro ed in pelle, ma anche assaggiare le specialità del posto.

La chiesa di San Lorenzo

La Chiesa di San Lorenzo (Lorenzkirche) si trova in Lorenzerplatz, in pieno centro cittadino, tra la Königstraße e la Karolinenstraße, tappa obbligata per chiunque si trovi a passeggiare nelle strade principali del cuore antico. La chiesa è la più bella e suggestiva di Norimberga, realizzata in stile gotico tra il 1250 ed il 1477 nel borgo medievale situato a sud del fiume Pegnitz che tagliava in due la libera città imperiale. I suoi campanili gemelli, alti 81 metri, dominano l’intero contesto urbano della città.

La cattedrale, come tutti i monumenti della città, fu completamente distrutta dalla seconda guerra mondiale e quindi, in gran parte, ricostruita a partire dal 1949. Oggi rappresenta il principale luogo di culto evangelico luterano. Al suo interno si possono ammirare diverse opere d’arte tra cui un bassorilievo in legno dipinto raffigurante l’Annunciazione su una parete del coro dello sculture ed incisore Veit Stoss, ed il ciborio del Santissimo Sacramento di 20 metri costruito tra il 1493 e il 1496 da Adam Krafft, una splendida torre traforata tra i cui intrecci di pinnacoli sono raffigurate le Scene della Passione di Gesù.

La casa di Albrecht Dürer a Norimberga

Ai piedi del Castello (Kaiserburg) si trova la casa-museo del celebre pittore, incisore, xilografo e matematico Albrecht Dürer, considerato il massimo esponente della pittura rinascimentale tedesca. La residenza originaria di Dürer è una caratteristica casa medievale in pietra tipica della Germania, con la facciata esterna “a graticcio” che si adatta perfettamente al quartiere medievale che circonda il castello, contribuendo con la sua presenza all’atmosfera storica del luogo.

Gli interni della casa sono tutti in legno e gli arredi sono in stile tardiomedievale. Si possono ammirare diverse stampe, pitture ed incisioni realizzate dall’artista, ma anche alcuni strumenti, come una macchina da incisione e stampa, ed il suo tavolo da lavoro. Un piccolo luogo d’arte dove, nonostante gran parte delle sale siano state riscostruite, potrete farvi un’idea dello stile di vita e delle modalità di lavoro di Albrecht Dürer.

Centro di Documentazione sul nazismo a Norimberga

La città di Norimberga è indissolubilmente legata alla storia del nazismo. Hitler scelse proprio questa città per organizzare i suoi raduni e i suoi congressi e, a partire dal 1933, cominciò a costruire una vera e propria Reichsparteitagsgelände, una vasta area completamente destinata alle parate militari ed alle imponenti ed affollate manifestazioni propagandistiche. Fu proprio in questa zona a sud della città che Hitler promulgò, nell’adunata del 1935, le leggi razziali contro gli ebrei, le famose Leggi di Norimberga.

Norimberga

Qui nacquero delle grandi strutture per ospitare incontri e adunate, tra cui il Palazzo dei Congressi, che rimase incompiuto ed ospita oggi il celebre Centro di documentazione sul nazismo, un edificio di impressionanti dimensioni di cui vi consigliamo la visita per comprendere una delle più drammatiche epoche della storia contemporanea. Il museo comprende un’esposizione permanente, dal titolo “Il fascino e il terrore”, focalizzata sulle cause, il contesto e le conseguenze del nazismo in Germania. Attraverso l’utilizzo di pannelli ed elementi audiovisivi che mostrano documenti, foto e filmati, i visitatori possono essere informati su tutta la storia del nazionalsocialismo, dall’ascesa al potere al regime, dalle leggi razziali di Norimberga fino alla sconfitta con i Processi del 1945

Il Museo Nazionale Germanico a Norimberga

Il Museo Nazionale Germanico fu fondato nel 1852 dal barone tedesco Jobst Bernhard von Aufsees von Aufseß per raccogliere tutta l’arte e la cultura di area germanica. E’ considerato oggi il più ricco museo storico-culturale della Germania, poiché comprende una vasta collezione di opere d’arte e più di 1 milione di oggetti dalla preistoria (Età del Ferro) ai giorni nostri. Oggi è diventato ufficialmente il Museo Nazionale d’arte e della cultura tedesca, con un’esposizione in continua evoluzione.


Tra le opere più interessanti custodite nel museo: dipinti di Albrecht Dürer (tra cui Ritratto di Barbara Holper e Compianto sul Cristo morto), Rembrandt, Caspar David Friedrich, ma anche esponenti dell’espressionismo tedesco come Kandinskij e Kirchner. Di particolare interesse è la sezione scientifica, che comprende meridiane e mappamondi, il primo globo terrestre ed il primo orologio da tasca del mondo. Il museo possiede anche la più grande collezione di strumenti musicali storici in Europa.

Memorium dei Processi di Norimberga

Il Palazzo di Giustizia di Norimberga fu sede di uno degli eventi più importanti della storia recente. Qui, a partire dal 20 novembre 1945, nella sala 600 della Corte d’Assise, si svolsero i Processi penali contro i principali crimini di guerra, su iniziativa del Tribunale Militare Internazionale che intendeva punire 24 gerarchi nazisti e 6 organizzazioni con diverse accuse tra cui “Congiura contro la pace mondiale” e “Crimini contro l’umanità”.

Norimberga

Visitare oggi questa sala è emozionante e toccante. Tra le sue mura si sono scritte importanti pagine della storia che ancora incutono timore.
All’interno dell’Aula 600, è stato allestito dal 2010 il Memoriale del Processo di Norimberga, una mostra permanente che nasce nel luogo originario degli accadimenti dell’evento, attraverso filmati, documenti audio e film storici.

Cosa mangiare a Norimberga

Tutti sanno che in Germania la specialità tipica del paese sono i würstel; ma ogni città ha la sua tradizione culinaria ed il suo modo di cucinarli e di offrirli ai visitatori. Il Roasbratwurst è la specialità di Norimberga. Si tratta di una salsiccia arrostita molto più sottile di quella che trovereste a Monaco o a Berlino.


Il ristorante più celebre di Norimberga è il Bratwurst Röslein, nel cuore del centro antico. Qui, nel più grande ristorante di salsicce al mondo, è possibile assaggiare tutte le specialità della Franconia come la spalla di maiale arrosto, le Schnitzel (cotolette), gli Spätzle (gnocchetti con formaggio fuso), le Kartoffelpuffer (frittelle di patate), Panpepato, i Brezel e, ovviamente, tanta buona birra locale.

Dove dormire a Norimberga

Norimberga è una città davvero piccola e si può alloggiare in qualsiasi punto della città per essere ben collegati al centro percorrendo pochi metri a piedi.  Io ho pernottato nel B&B Hotel Nürnberg-Hbf non lontano dalla stazione. Per risparmiare vi consigliamo di cercare hotel e bed and breakfast nei pressi della stazione, che si trova a pochissimi passi da Königstraße, che vi condurrà direttamente al centro della città.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger