#FOODNEWS

IL SECONDO TOUR ALLA SCOPERTA DEL LATTE QUALITÀ ALTO ADIGE

08/10/2020

L’Alto Adige è da sempre una terra dove antico e moderno convivono tra tradizione e innovazione. Sono però le persone e la loro cultura a fare dell’Alto Adige un luogo unico al mondo: un luogo dove si incontrano tre lingue – italiano, tedesco e ladino; un luogo dove gli usi contadini dei Paesi alpini si fondono con i ritmi della cultura mediterranea; un luogo plasmato dalle persone che lo abitano.

L’Alto Adige vanta un paesaggio inconfondibile, caratterizzato da non meno di 350 vette montane oltre 3000 m di altitudine e da vallate fertili ma soprattutto da prati e pascoli verdeggianti e molto curati dai contadini. Gli alpeggi e i prati in montagna contraddistinguono questa provincia più di ogni altra cosa.

Alto Adige

Il grande impegno dei contadini dell’Alto Adige che producono il latte

I contadini di montagna dell’Alto Adige hanno contribuito a conferire alle distese di verde il loro aspetto attuale praticando la zootecnia per generazioni. Il paesaggio dell’alto Adige è quindi il frutto del lavoro di generazioni di produttori di latte su quasi tutto il territorio. Il latte dell’Alto Adige è così buono proprio perché viene prodotto in questo ambiente.

La sostenibilità dell’Alto Adige mira dunque a mantenere sempre un perfetto equilibrio tra economia ed ecologia rispettando il benessere animale e il benessere sociale. 

Nella filiera latte dell’Alto Adige la sostenibilità si esprime dunque mediante una gestione oculata delle risorse naturali; anche la conservazione della cultura rurale è tenuta in alta considerazione.

I contadini conferiscono il loro latte ai caseifici di cui sono soci; il modello cooperativo fa parte della tradizione altoatesina e costituisce la garanzia della sopravvivenza del settore lattiero caseario.

Alto Adige

La Federazione Latterie Alto Adige e il marchio Qualità Alto Adige

La Federazione Latterie Alto Adige cura gli interessi delle nove cooperative lattiere della regione. Il suo obiettivo principale è supportare e consigliare i soci, nonché coordinare gli interessi di settore.

La Federazione si pone inoltre come garante dell’inconfondibile qualità del latte altoatesino, avvalendosi di una fitta rete di controlli sull’intera filiera produttiva, dalle condizioni degli animali, al loro foraggiamento, passando per la produzione del latte e fino alla lavorazione del prodotto finito.

Controllo dopo controllo, solo i prodotti migliori ottengono il Marchio Qualità Alto Adige (riportato sulle confezioni dei prodotti), sinonimo di garanzia della produzione lattiero-casearia, che assicura la provenienza del latte esclusivamente dai masi di montagna dell’Alto Adige. 

Alto Adige Marcho Qualità

 

Cosa visitare, dove mangiare e dove dormire a Bolzano

Settimana scorsa, Francesca ed io siamo state a Bolzano, una città che abbiamo amato fin dal primo istante. Bolzano infatti è una città incantevole, ricca di bei palazzi, ordinata, pulita ed al tempo stesso viva e dinamica, con una popolazione giovane e attiva. Locali, ristoranti e punti di ritrovo animano questa deliziosa città dal fascino tirolese, ma dal calore insolitamente mediterraneo. Abbiamo avuto la fortuna di visitarla accompagnati da Petra Überbacher, guida professionista e professoressa, che ci ha illustrato con passione e trasporto gli angoli più suggestivi della città. 

Vögele: un delizioso posticino sotto i portici di Bolzano

Il nostro programma di viaggio è iniziato con un pranzo delizioso presso la locanda tradizionale Vögele nel centro storico di Bolzano. Qui ogni piatto è proposto seguendo ricette tradizionali, sapientemente rivisitate in chiave moderna, un mix perfetto tra presente e passato. Qui si fa sul serio con i Wiener Schnitzel di vitello, i canederli asciutti e in brodo, gli Erdäpfelblattln, tipica specialità tirolese che consiste in una semplice pasta di patate cotta nel burro chiarificato e servita con crauti, i canederli di albicocca. Le stuben della locanda Vögele sono il luogo ideale per incontrarsi, bere un caffè, organizzare un pranzo di lavoro e trascorrere una serata con gli amici. 

Café Thaler nel centro storico di Bolzano

Per cena ci siamo trasferiti al Cafè Thaler, un locale di tendenza molto accogliente e particolare. Oltre ad essere un bar, ristorante e cocktail lounge, Thaler è caratterizzato da un arredamento estremamente particolare che può essere acquistato direttamente in loco. Fiore all’occhiello di questo delizioso locale è la grande terrazza panoramica che offre una vista mozzafiato sugli eleganti palazzi della città.

Goldenstern Townhouse a Bolzano

Dopo una giornata passata ad esplorare la città, abbiamo raggiunto il luogo del nostro pernottamento, il Goldenstern Townhouse che offre appartamenti e suites di design. Le mura di Goldenstern raccontano una storia di oltre 800 anni, quando Bolzano era un importante centro di commercio e mercato di spezie, vini e tessili. Soffitti in stucco, volte a crociera e affreschi di scuola giottesca rendono il valore artistico della location. Con il desiderio di preservare questo prezioso patrimonio, oggi Goldenstern Townhouse si presenta come il risultato entusiasmante di un restauro scrupoloso e spettacolare.

Solo mucche felici producono latte Qualità Alto Adige!

Mila e il maso conferitore Leitnerhof

Il nostro secondo giorno a Bolzano è cominciato con la visita presso la latteria/cooperativa Latte Montagna Alto Adige Mila. La base dei prodotti Mila è il latte fornito dalle 2.400 famiglie di contadini di montagna i cui masi si trovano in tutto l’Alto Adige, la maggior parte quasi tutti sopra i 1000 m di altitudine. La cooperativa raccoglie il latte fresco 365 giorni all’anno e lo trasforma in gustosi prodotti come yogurt, burro, skyr, formaggi freschi e stagionati e tanti altri prodotti deliziosi.

Il nostro tour è proseguito con la visita al maso conferitore Leitnerhof a Valas/San Genesio a 1450 m s.l.m. In posizione dominante, tranquilla e panoramica, favorevolmente esposto a sud, il maso Leitnerhof è circondato di prati verdissimi e gode di una vista mozzafiato sulle montagne. Qui ci ha accolto una tradizionale famiglia altoatesina composta da mamma, papà e 4 figli: Ferdinand e Hildegard Plattner con Michael, Christoph, Manuel e Elias. In questo maso è possibile pernottare in uno dei due grandi appartamenti; inoltre Il Maso Leitnerhof ha aperto un suo proprio punto vendita ove si possono acquistare i prodotti di alta qualità confezionati con tanta cura ed estrema attenzione: confetture, tisane, erbe aromatiche e tanto altro. Francesca ed io abbiamo avuto la fortuna di cucinare insieme alla padrona di casa i buonissimi Kaiserschmarren, dolce tipico tradizionale fatto con latte appena munto, farina, uova e zucchero! Una vera delizia!

Latteria Merano e il maso conferitore Lahnerhof

Nel pomeriggio Francesca ed io siamo state in visita del maso conferitore Lahnerhof a Meltina, vicino a Merano. Qui abbiamo avuto il piacere di conoscere la proprietaria, i suoi figli e soprattutto le meravigliose 24 mucche di razza Pustertaler Sprinzen. É stato davvero bello avere un assaggio della vita del vaso scandita da ritmi della natura e contraddistinta dal totale benessere degli animali.

Lahnerhof è uno dei masi conferitori della latteria Merano; latteria che nasce nel dicembre del 1954 con l’obiettivo di proporre al mercato esclusivamente prodotti di altissima qualità ed alto grado di innovazione, preparati con il latte raccolto fresco. Da oltre 30 anni Latteria Sociale Merano si dedica alla produzione di yogurt e all’imbottigliamento di latte e panna fresca, e nel 2000, anticipando ed ascoltando le esigenze dei consumatori, inizia la produzione di yogurt e drink probiotici.

Boutique Hotel Miramonti a Avelengo

La giornata si è conclusa degnamente con una cena deliziosa in una location suggestiva. Il ristorante panoramico Boutique Hotel Miramonti è uno dei più straordinari e incredibili dell’Alto Adige. Una volta scoperto questo posto, non potrete più togliervelo dalla mente! Solo 30 posti a sedere di fronte a uno scenario che può essere paragonato solo a se stesso. Attraverso le grandi vetrate è possibile godere di una vista spettacolare sulla città di Merano. Presentato sulle Guide Michelin, Gault Millau 15 punti e dall’Espresso, dotato di una particolare sensibilità per le sfumature che rendono i suoi piatti delle delizie culinarie; lo Chef de Cuisine Massimo Geromel riesce sempre a rinnovare se stesso e le sue creazioni.

Gloriette Guesthouse

L’indomani ci siamo svegliate sotto una pioggia battente. Abbiamo preso la funivia alla volta dell’Altopiano del Renon per godere di un favoloso brunch da Gloriette Guesthouse.

Gloriette Guesthouse è un punto d’incontro ideale per riscoprire l’antico fascino del villeggiare in Alto Adige. Qui l’atmosfera è autentica perché autentiche sono le persone che la creano. La posizione, sospesa fra città e montagna, è perfetta per andare alla scoperta di un mondo incantato, o abbandonarsi all’oblio del dolce far niente. Birgitt è la mamma, donna pratica e tuttofare. Andi è il figlio, esporto di birre. Julika è la sua ragazza, che riceve gli ospiti ed è prodiga di consigli. Insieme hanno realizzato il sogno di ricreare la storica Gloriette, un posto speciale in cui la cura del dettaglio si mescola ad una cordialità spontanea.

Perla di Gloriette è la spa sul tetto. La zona benessere è di piccole dimensioni ma sa comunque offrire grandi emozioni. La piscina è sul tetto, con una vista che spazia dalla città alle montagne. Non mancano sauna, bagno turco e zona relax. 

Al prossimo viaggio in Alto Adige!

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

UN WEEK END ALLA SCOPERTA DEL LATTE QUALITA ALTO ADIGE

INSIEME A FRANCESCA PER MARCHIO QUALITÁ ALTO ADIGE

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger