LIEVITATI

PIZZA NAPOLETANA FATTA IN CASA

21/04/2020

Fare una perfetta pizza napoletana fatta in casa ha previsto tante prove e finalmente sono riuscita ad ottenere un risultato più che soddisfacente con la mia attrezzatura casalinga. Avere il forno della pizza in giardino sarebbe un sogno ma ahimè il mio babbo non mi ha ancora accontentata :P.

Sono sostanzialmente tre le caratteristiche della vera pizza napoletana; la forma (tondeggiante con un diametro che non deve superare i 35cm, la presenza del cornicione (bordo rialzato), la fragranza e la morbidezza. Molto interessante la lettura che vi vorrei proporre relativa al disciplinare internazionale dell’associazione verace pizza napoletana: lo trovate qui.

Gli ingredienti per fare la pizza napoletana fatta in casa: dosi per 4 pizze

  • 500 ml d’acqua
  • 20 g di sale fino
  • 2 g di lievito di birra fresco
  • 750 g farina 00 (io preferisco usare la farina tipo 1)
  • semola rimacinata per stendere la pizza e olio extra vergine di oliva per ungere la terrina

Procedimento

Sciogliete il lievito in acqua e mescolare insieme alla farina. Impastate (a mano o nell’impastatrice) e in ultimo aggiungete il sale. L’impasto risulterà molto morbido ed idratato.

Il sale è da aggiungere in ultimo perchè danneggia il lievito.

Coprite l’impasto con un un panno umido in modo che la superficie non faccia la crosta; lasciate lievitare l’impasto fino al raddoppio a temperatura ambiente.

Io solitamente lo preparo alla sera e lo lascio lievitare tutta la notte. Se voglio mangiare la pizza il sabato sera, preparo l’impasto il giovedì sera.

Trascorso il tempo, stendete l’impasto su una spianatoia leggermente spolverata di semola e date due pieghe di rinforzo. In questo video si spiega come fare le pieghe.  

Dopo aver fatto le pieghe disponete l’impasto in una terrina precedentemente unta con un goccio di olio evo, coprite con un panno umido e fate maturare l’impasto in frigorifero per un massimo di 48 ore.

3 ore prima della cottura della vostra pizza, togliete l’impasto dal frigorifero e formate i panetti. I panetti devono avere un peso compreso tra i 200 ed i 250 g. Disponete i panetti su una teglia leggermente spolverata di semola e copriteli con il canovaccio umido.

Una volta formati i panetti dovrete lasciarli ancora lievitare fino al raddoppio.

Ora potete stendere la pizza: con i polpastrelli stendete l’impasto con un movimento dal centro verso l’esterno; rivoltate il panetto più volte fino a formare un disco di pasta di spessore non superiore a 0.25. Ricordatevi di  non stendere la pizza fino alla circonferenza, dovete lasciare il cornicione che poi si gonfierà in cottura.

Condite la pizza come più vi piace ricordandovi di non esagerare con la salsa di pomodoro perchè altrimenti la pizza farà fatica a cuocere.

Come cuocere la pizza a casa

Come sapete i forni casalinghi non raggiungono le alte temperature dei forni a legna o dei forni professionali (400-450°) quindi vorrei darvi qualche suggerimento per ovviare il problema: per avere una pizza buona come quella fatta in pizzeria potete acquistare la pietra refrattaria oppure potete valutare l’acquisto di fornetti elettrici con pietra refrattaria integrata come il fornetto Ariete o il fornetto Ferrari. Io personalmente utilizzo il fornetto Ariete e devo dirvi che sono molto soddisfatta: la foto della mia pizza parla per me!

Se cuocete la pizza nel forno di casa, preriscaldate il forno con all’interno la pietra refrattaria alla massima potenza almeno mezz’oretta prima di mettere in cottura la vostra pizza verace e cuocete la pizza per 7-8 minuti (fate sempre delle prove). Se cuocete nei fornetti elettrici, occorrerà accenderli 10 minuti prima e cuocere la pizza per 4-5 minuti.

Buona pizza napoletana a tutti!

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

PANE FATTO IN CASA CON LIEVITO DI BIRRA

BIGA E POOLISH: LE DIFFERENZE

IL PANE DI SEGALE DELLA VALTELLINA FATTO IN CASA

 

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger