#FOODNEWS

CASEIFICI APERTI: 5/6 OTTOBRE

25/09/2019

Caseifici Aperti

Torna l’appuntamento con Caseifici Aperti, l’iniziativa che permette di visitare il mondo del Parmigiano Reggiano, incontrare i casari e acquistare direttamente dalle mani dei produttori.

Durante la visita dei caseifici che aderiscono al progetto, si potranno scoprire le bellezze del territorio e gustare i piatti tipici della tradizione grazie ai suggerimenti per il week end proposti da ogni singolo caseificio.

Assistere alla nascita della forma di Parmigiano Reggiano è un’esperienza unica, così come passeggiare nei suggestivi magazzini di stagionatura e acquistare il formaggio direttamente dalle mani di chi lo produce. Un autentico viaggio nel tempo alla scoperta del metodo di lavorazione artigianale, rimasto pressoché immutato da oltre nove secoli.

Come partecipare all’evento?

Partecipare a Caseifici Aperti è semplice: basta visitare il sito del Consorzio www.parmigianoreggiano.it e accedere all’area dedicata con la lista dei caseifici aderenti grazie alla quale è possibile informarsi sugli orari di apertura e sulle attività proposte.

Caseifici Aperti

Il Parmigiano Reggiano perchè fa così bene?

Il Parmigiano Reggiano si produce oggi come nove secoli fa: con gli stessi ingredienti (latte, sale e caglio), con la stessa cura artigianale e con una tecnica di produzione che ha subito pochi cambiamenti nei secoli, grazie alla scelta di conservare una produzione del tutto naturale, senza l’uso di additivi.Le proprietà nutritive del Parmigiano Reggiano sono molteplici e tutte legate alle qualità intrinseche del prodotto: digeribilità, alto contenuto di calcio in forma altamente biodisponibile per il nostro organismo, assenza di additivi e conservanti, fonte di minerali, piacevolezza e gradimento organolettico.

Per queste caratteristiche, il Parmigiano Reggiano è un alimento fondamentale nella dieta di tutti, dai piccoli agli anziani, passando per gli sportivi che trovano nel Parmigiano Reggiano una carica di energia totalmente naturale. Grazie al suo processo produttivo, il Re dei formaggi è anche naturalmente privo di lattosio già dopo 48 ore dalla nascita dal momento che tutto lo zucchero (lattosio) viene trasformato in acido lattico ad opera dei batteri lattici.

Caseifici Aperti

Solo latte, sale e caglio

Gli ingredienti per fare il Parmigiano Reggiano sono solo tre: il latte, il caglio e il sale.

Il latte utilizzato è crudo, vale a dire non trattato termicamente, quindi con la ricchezza dei fermenti lattici presenti naturalmente. La composizione della flora microbica è influenzata dai fattori ambientali della zona d’origine, soprattutto dai fieni e dalla particolare alimentazione delle bovine.

Per la produzione di Parmigiano Reggiano si utilizzano esclusivamente caglio di vitello, ottenuto dallo stomaco dei vitelli lattanti (sono proibiti i cagli di origine batterica) e sale comune (cloruro di sodio). È vietato l’uso di qualsiasi additivo e di starter batterici selezionati.

Caseifici Aperti: tenetevi liberi sabato 5 e domenica 6 ottobre, sarà un’esperienza bellissima e soprattutto golosa!

Post in collaborazione con Parmigiano Reggiano

Leggi anche:

CLINICA GASTRONOMICA ARNALDO: 60 anni di Stella Michelin

COTECHINO MODENA IGP e gli #spuntini_creativi

I LOVE OSTRICA: le ostriche direttamente a casa tua!

 

 

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger