VALTELLINA - TERRA DI GUSTO

IL PANE DI SEGALE DELLA VALTELLINA FATTO IN CASA

07/01/2019

Amo il pane. Farei dei pranzi e delle cene solo a base di pane (con il salame o con la nutella! :P).

Ma sapete quale è il mio pane preferito? Il pane di segale, però quello fatto in Valtellina, quello autentico, realizzato solo con farina di segale 100% Valtellina e farina bianca, senza anice.

All’inizio di dicembre sono stata ad Artigiano in fiera, manifestazione internazionale che da oltre 20 anni valorizza l’artigianato; al villaggio Valtellina ho potuto ammirare un mastro fornaio che ha impastato e sfornato chili e chili di pane di segale.

Ho scoperto che questo pane è facilissimo da fare a casa, occorrono solo farina di segale, farina tipo 0, sale, acqua e poco lievito.

Pane di segale della Valtellina

Pane di segale della Valtellina – La ricetta autentica

Ingredienti per 3 ciambelle di 20 cm di diametro

  • 175 g di farina di segale (più altri 100 g per infarinare la spianatoia)
  • 325 g farina tipo ‘0’
  • 400 ml circa di acqua
  • 5 g di lievito di birra
  • tre cucchiaini di sale

Pane di segale della Valtellina – come fare?

Mescolate le farine e impastarle con acqua, sino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido (deve rimanere moltro idratato e quindi appiccicoso. Per lavorarlo bagnatevi sempre le mani con acqua).

Dall’impasto dovete ottenere tre paninetti. Metteteli su una spianatoia infarinata con la farina di segale.

Con le dua mani tirare l’impasto verso l’esterno e create un buco al centro in modo da formare la ciambella.

Lasciare riposare l’impasto per 50 minuti e cuocere in forno a 200° per 45 minuti


Il progetto segale 100% Valtellina

Vi avevi già parlato del bellissimo progetto relativo alla segale in Valtellina.

PROGETTO SEGALE 100% VALTELLINA, è stato ideato e promosso dall’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi della provincia di Sondrio con l’Associazione Panificatori e Pasticceri attiva al suo interno, e da Coldiretti Sondrio.

L’obiettivo dell’iniziativa è, da un lato, la reintroduzione e la valorizzazione di un’antica coltura, in passato ampiamente praticata anche sul nostro territorio; dall’altro, la produzione di un tipo di pane realizzato con farina di segale originaria esclusivamente della Valtellina, coltivata in modo naturale senza l’uso di fitofarmaci.

Si tratta di un progetto ambizioso e di ampio respiro, che prende vita in forma sperimentale, ma che con il tempo intende ampliarsi, estendendosi ad altri operatori, sia coltivatori sia panificatori, che vorranno aderirvi.

L’auspicio è che questo primo seme metta radici, consentendo la nascita di una microeconomia sostenibile in grado di produrre reddito. Un valore aggiunto per la comunità valtellinese e l’intero territorio.


Leggi anche:

ZUPPA DI PANE DI SEGALE ALLA VALTELLINESE

VELLUTATA DI LENTICCHIE CON CROSTINI DI PANE DI SEGALE AROMATIZZATI AL ROSMARINO

LA BISCIOLA: IL PANETTONE VALTELLINESE

 

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Advertisment ad adsense adlogger